Il Cappotto

E’ mattina, un telefono squilla.

  • Buongiorno, numero verde del Ministero, sono Giuseppe, in cosa posso esserle utile ?
  • Buongiorno Peppì, piacere. Io sono Raffaele…
  • Ma quale Peppino, scusi? Chi gliela dà sta confidenza ? Quando mai io e lei abbiamo mangiato insieme?
  • Mi perdoni, avevo percepito un tono amichevole…
  • Si giusto, solo un tono amichevole… Stia al posto suo…dica…cosa desidera?
  • Chiamavo per la faccenda del Superpremio.
  • E ha sbagliato numero. Deve telefonare alla RAI, Amadeus…qui non facciamo il casting per i quiz.
  • No, quale quiz? Mi sono espresso male. Volevo dire…non mi viene la parola giusta… Quel fatto che io faccio i lavori di ristrutturazione a casa senza cacciare nemmeno un euro.
  • Il Superbonus? Il 110% !
  • Eh si, il Superbonus, giusto! Bravo Peppino!
  • Ancora ?
  • Chiedo scusa Giusè, mi ero fatto trasportare dall’entusiasmo.
  • E non si deve far trasportare. Stia al posto suo. Io sono un dottore !
  • Azz…un dottore.
  • Perché, cosa c’ha da dire ?
  • No, dicevo. Con la mancanza di medici per il Covid, vi mettono a rispondere al telefono per la ristrutturazione dei palazzi?
  • Ma cosa ha capito? Dottore, generico.
  • Ah, un medico generico, quello della Cassa Mutua?
  • Non sono un MEDICO !!! Sono laureato in giurisprudenza. DOTTORE è un titolo generico ! Tutti quelli che prendono una laurea sono dottori !!!
  • Mi scuso, non lo sapevo…
  • E me l’immagino che non lo sapeva. Lei, a occhio e croce, c’avrà la licenza elementare presa al CEPU. Allora, vogliamo arrivare al punto ? Cosa riguarda la sua domanda? Termini di scadenza, tipologia di lavori, massimali di costo… CA PIEN ZA ?
  • Dicevo…CA PIENZA?
  • Veramente non penso a niente, volevo chiederle solo un’informazione.
  • CAPIENZA nel senso di CAPACITA’ delle sue tasse di contenere il contributo. Se lei, ad esempio, spendesse 100.000 euro lo Stato la rimborserebbe in cinque anni consentendole di scalare questi soldi dalla tasse…questa cosa in italiano, che ho qualche dubbio lei conosca, si chiama CAPIENZA.
  • No, no dottor Giuseppe…io la ringrazio per la lezione di italiano ma non devo pagare nulla. Ho trovato una ditta che mi fa i lavori e pagano tutto loro…
  • Ah, fa la cessione ??
  • Prego ?
  • Dico, lei cede ? Ha ceduto ?
  • In verità io i lavori non li volevo fare, la casa è abbastanza nuova, poi noi c’abbiamo una certa età. Ma mia moglie ha insistito, tutti i giorni, tutti i giorni…dai Raffaele…così la casa è più calda…ci sono gli spifferi alle finestre… ‘a caldaia è scassata…e io… alla fine HO CEDUTO…
  • Ma non intendevo questo. Dico, lei vuole cedere…trasferite…dare il credito alla ditta ?
  • Si, dottor Giuseppe, proprio così. Io ho un amico che c’ha un attività…
  • Un ristorante ?
  • No, che ristorante?
  • E lei dice un attività…
  • No, si chiama Gennaro ma noi lo chiamiamo tutti Jenny…è un tipo molto raffinato…c’ha gusto…fa un po’ di tutto.
  • Guardi, non mi interessa cosa fa il suo amico Gennaro.
  • Jenny….
  • GENNARO! Mi dice qual è il problema se no attacchiamo!
  • No dottor Giuseppe, che attacchiamo? Ecco…allora… ieri mi ha portato il preventivo…io non ero a casa, c’era mia moglie.
  • Non si perda in particolari.
  • Scusi…Allora…qui c’è scritto…leggo…aspetti che metto gli occhiali se no non vedo. Ecco…realizzazione CAPPOTTO villino proprietà Rinaldi…
  • Vada avanti
  • 450 mq di tessuto sintetico per esterno, 250 mq di fodera in poliestere per interno…
  • Ma cosa sta dicendo ? Il tessuto sintetico ? Per fare il cappotto al villino ?
  • Appunto !!! E’ quello che dico pure io !!!! Io tengo un villino di 3 piani, con la piscina e l’idromassaggio, lo Stato ci dà tutti questi soldi a gratis e tu mi fai nu’ capotto sintetico ? A me ? Usami la lana, il misto cashmere…oppure, se vogliamo esagerare, puro cashmere…
  • Ma sta scherzando ?
  • Proprio questo gli ho chiesto. Ma tu stai scherzando Jenny?. E poi l’interno con la fodera di poliestere, che figura… io quando mi sono sposato avevo un abito con l’interno in seta…uno splendore … feci un figurone che pure il prete rimase abbagliato e volle toccare il materiale…
  • E mi dica un po’, il collo come glielo fa?
  • Qua c’è scritto SCIALLATO…
  • SCIALLATO ?
  • Un cosa orribile !!!! Sono 10 anni che non si porta più il collo sciallato. C’ha messo pure la martingala, ma è fuori moda.
  • Ma chi gliel’ha fatto stò preventivo ?
  • Jenny il mio amico stilista…
  • E lei chiama lo stilista per il cappotto ad un palazzo?
  • Ma perchè, i cappotti chi li fa?
  • I cappotti…i capotti li progettano gli architetti, gli ingegneri e non gli stilisti e li fanno le imprese edili specializzate. Non sono fatti di cashmere ma di sughero, poliuretano, fibra di legno, materiali naturali…. Ma cosa glielo dico a fare… COSA GLIELO DICO A FARE A LEI !!!!
  • Tututututututututututu….
  • Giuseppe, Giuseeeeee. Ma perchè hai attaccato ?? Va bene, ho capito la faccenda del cappotto ma avevo un’altra domanda sulle pompe di calore…c’ho il preventivo di Deborah, la sorella di Jenny… fa la massaggiatrice. Quindi non va bene neanche questo??? Giuseppeeeee !!!

La scuola col cappotto

Mensa sana in…schola sana‘ potremmo dire, parafrasando la massima del saggio Giovenale. Le scuole sono luoghi in cui i nostri ragazzi passano una buona parte della loro giornata e devono essere pulite, accoglienti, sicure e confortevoli. Per fare questo c’è bisogno di tanta energia che non va sprecata ma utilizzata bene secondo il principio dell’efficienza energetica. Come fare? Per scoprirlo, con la troupe di Italia in Classe A, siamo andati a Bruino, in provincia di Torino, per visitare la scuola Marinella, un edificio ‘a energia quasi zero’.
Buona visione !!!